L’Abruzzo vuole emodinamica, Toma frena: l’accordo non si fa togliendo qualcosa agli altri