Infortuni e morti sul lavoro, i numeri restano allarmanti