Da avvocato del popolo a Moro 2.0