Il “Mare d’inverno”, chance di promozione turistica