Grandinata di luglio, no allo stato d’emergenza