SACE: FINANZIAMENTI PIU’ VICINI, GARANZIE IN 48H

Roma – Finanziamenti alle imprese più vicini. In una nota, SACE ha informato che è pronto e disponibile per le banche il portale dedicato all’inserimento delle richieste e al rilascio delle garanzie. Un passo decisivo per consentire un rapido accesso al credito da parte delle aziende.  Entra così in piena operatività “Garanzia Italia”, il nuovo strumento straordinario per sostenere, attraverso la garanzia di SACE e la controgaranzia dello Stato, la concessione di finanziamenti alle attività economiche e d’impresa danneggiate dall’emergenza Covid-19, come previsto dal Decreto Legge n. 23 dell’8 aprile.

La procedura di concessione delle garanzie per le banche è semplificata e tutta digitale. SACE infatti spiega che il rilascio delle garanzie a favore delle banche – già accreditate o che ne faranno richiesta – avverrà online attraverso il portale dedicato “Garanzia Italia” sviluppato da SACE in tempi record, dove gli istituti di credito potranno inserire le proprie richieste e ottenere le relative garanzie, controgarantite dallo Stato, molto velocemente. Ad esempio, per la “procedura semplificata” (dedicata alle imprese con fatturato in Italia inferiore a 1,5 miliardi di euro e con numero di dipendenti, sempre in Italia, inferiore a 5.000) e per tutti i finanziamenti di importo fino a 375 milioni di euro avverrà entro le 48 ore. 

La concessione delle garanzie in tempi molto contenuti consente a SACE di rispondere alle impellenti esigenze del mondo delle imprese di poter accedere facilmente e rapidamente ai finanziamenti garantiti dallo Stato. Il portale di SACE è stato dunque pensato come un percorso digitale, semplice e veloce, in grado di ricevere e gestire richieste per operazioni singole o multiple, consentendo di effettuare i controlli di conformità sui documenti in maniera automatizzata. Tutto ciò con l’obiettivo di fornire alle imprese nel minor tempo possibile la liquidità necessaria a fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Oltre al portale “Garanzia Italia” dedicato alle banche, sul sitosacesimest.it è a disposizione di banche e imprese un simulatore che offre – a seguito dell’inserimento di alcuni parametri economici e finanziari dell’azienda relativi al bilancio 2019 – una prima indicazione dell’importo finanziabile e delle diverse tipologie di garanzie previste dal Decreto Liquidità.

Nella stessa pagina web sono inoltre disponibili una serie di documenti informativi per banche e imprese: dalle FAQ al Manuale Operativo per gli istituti di credito con le modalità di accreditamento al portale “Garanzia Italia”.

Come si potrà vedere consultando il sito, le procedure per richiedere i finanziamenti sono di due tipi: 1) La procedura semplificata rivolta alle imprese con fatturato inferiore a 1,5 miliardi di euro e con numero di dipendenti inferiore a 5.000 e per tutti i finanziamenti di importo fino a 375 milioni di euro; 2) La procedura ordinaria rivolta a imprese con fatturato globale (a livello consolidato se appartenenti ad un gruppo) uguale o superiore a 1,5 miliardi di euro o con numero di dipendenti in Italia (a livello consolidato se appartenente ad un gruppo) uguale o superiore a 5.000 e per finanziamenti di importo superiore a 375 milioni di euro.

Molto chiare anche le direttive che ogni azienda deve seguire per richiedere un finanziamento. Vediamo: 1) Richiedere alla banca o altro soggetto abilitato a concedere finanziamenti, un prestito con garanzia dello Stato; 2) La banca verificherà i criteri di eleggibilità dell’impresa (ossia se la stessa ha i requisiti previsti dal Decreto Liquidità per accedere alle garanzie), effettuerà l’istruttoria e in caso di esito positivo, inserirà la richiesta di garanzia nel portale di SACE; 3) SACE provvederà a trattare la richiesta e riscontrato un esito positivo, assegnerà un Codice Unico Identificativo (CUI) emettendo la garanzia; 4) Il soggetto finanziatore erogherà al richiedente il finanziamento  garantito da SACE e contro-garantito dallo Stato.

(Associated Medias/ Red-Giut)