Le scelte autodistruttive della Lega in Molise